Quarto GIORNO

 

Preghiera Iniziale

Gloria al Padre, e al Figlio e allo Spirito Santo, come era nel principio, ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen.

 

Giglio cresciuto tra le spine,

pure conserva le menti fragili e dona aiuto.

 

La Parola

L’Adorazione dei Magi: ”Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano tra loro: ”Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere”. Andarono dunque senza indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia”. (Luca 2,15-16)

Meditiamo:

Tu che desideri conoscere il luogo dove si trova il tuo amato, per trovarlo ed unirti con lui! Oramai ti è stato detto che tu stesso sei il luogo in cui Dio dimora ed il nascondiglio dove si cela. Tu puoi grandemente rallegrarti sapendo che tutto il tuo bene e l’intera speranza è così vicina a te da abitare dentro di te, o per dir meglio, che tu non puoi stare senza di Lui…Che vuoi di più e perché cerchi ancora fuori di te le tue ricchezze, i tuoi piaceri, la tua soddisfazione, la tua abbondanza e il tuo Regno cioè Dio, che desideri e brami?” (S. Giovanni della Croce, Cantico Spirituale).

 

Preghiamo

 

O Maria, Madre e splendore del Carmelo, per la grande gioia che provasti quando i Re Magi adorarono il creatore del mondo che tenevi tra le braccia, ti preghiamo perché le anime dei nostri fratelli e sorelle gustino presto la gioia della liberazione dal Purgatorio.

 

Ave o Maria…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *